Sturaro, la stampa logora chi non ce l’ha a favore

Stefano Sturaro, espulso durante Italia-Svezia Under 21 per una manata a Ishak, ha individuato immediatamente l’avversario facile, il nemico di sempre peraltro: i giornalisti over 31. “A voi devo dire poco” ha attaccato, “mi sono scusato con i compagni in privato e sono qui per farlo anche pubblicamente. Quello che ho commesso è inaccettabile, non merito forse di indossare questa maglia e di essere compagno di questi ragazzi. Ho dato un grosso contributo alla sconfitta di ieri. Tanti giornalisti mi hanno accusato, voi e i vostri colleghi che non c’erano. Hanno fatto passare tutte le colpe su di me e lo accetto. Sono consapevole della mia importanza per questa squadra e so quello che posso dare. Non mi devo scusare con voi e con nessun altro, voi non c’entrate niente. La gente da fuori parla troppo, non sa quello che si prova in un campo di calcio, non conosce le tensioni, le emozioni, fa solo chiacchiere che mi scivolano addosso… Quando dico che non merito questa maglia significa che mi scuso con chiunque ne faccia parte, quindi anche i tifosi. Non m’importa niente di quello che scrivono i giornalisti, ma dei tifosi mi importa molto. Ho fatto una cazzata, ma mi sembra eccessivo dire che si è perso per colpa mia”.

Agli Europei in Portogallo assistetti a una scena simile, il mio caro amico Vieri spiegò alla platea di “essere molto più uomo di voi”, i giornalisti presenti. Qualche anno dopo aver mollato il calcio, Bobo ha fatto il commentatore per BeIn.

Ho sempre faticato parecchio a (tentare di) difendere la categoria-non-categoria della quale faccio parte da 35 anni: non ha bisogno di sollecitazioni, sa farsi tanto male da sola. Tuttavia queste intemerate mi danno noia.

La lezione è elementare: tenersi buoni i tifosi e attaccare i giornalisti odiati dai tifosi.

La stampa logora chi non ce l’ha a favore.

PS. I campioni prendono, portano a casa e ripartono come se niente fosse successo.

About Redazione

Ivan Zazzaroni è stato per anni caporedattore del Corriere dello Sport-Stadio e ha diretto il Guerin sportivo e Autosprint ma il suo nome è legato soprattutto al calcio, come ben sanno i milioni di spettatori della “Domenica Sportiva”e gli appassionati napoletani che lo seguono settimanalmente come conduttore dello spettacolare programma televisivo “Il bello del calcio”.

One Response to Sturaro, la stampa logora chi non ce l’ha a favore

  1. Il problema vero e’ che saitmo commentando una notizia giornalistica che e’ una stupidaggine.1)In Gran Bretagna la gente puo’ andare dal dentista gratis,il problema semmai e’ che ricevono un servizio da schifo.2)Il dentista privato e convenzionato riceve dal SSN,che la’ si chiama NHS,12 sterline per un’otturazione in metallo e 16 per una bianca sugli anteriori,tutto compreso.3)E’ ovvio che il dentista ci da su alla brutta e fa un paziente ogni 15 minuti.4)I paganti,pochi,pagano cifre doppie rispetto alle tariffe NHS (diciamo tra 30 e 50 euro)si incazzano e per rilassarsi si fumano un pacchetto di sigarette che costa 8 euro o si bevono una bottiglia di scotch che non costa meno di 60 euro al supermercato.Poi arriva un co one che dice di aver fatto uno studio approfondito sulle tariffe europee,tutte le agenzie lo riprendono e i giornali ,non sapendo come riempire la pagina,pubblicano la notizia pari pari(se lo dice un giornale inglese,c o,e’ sicuramente vero)e poi,perche’ perdere l’occasione di smerdare un po’ la categoria dei dentisti nostrani?Concludo:ieri ho fatto svuotare il pozzetto nero,15 minuti tra arrivo e partenza, sarebbero 170+iva,ma se non vuole la fattura facciamo 150 .Apro il dibattito.

Leave a Comment

Name*

Email* (never published)

Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.